Prato: Transpace: il nuovo hub dell’arte contemporanea

Il progetto, vincitore del bando Residenze Creative del Comune di Prato per l’anno 2021-2022, nasce dalla collaborazione fra tre realtà del territorio e dalla loro volontà di relazionarsi e contaminarsi reciprocamente: CUT | Circuito Urbano Temporaneo, associazione che promuove pratiche di rigenerazione urbana e processi di formazione dei cittadini attraverso l’arte contemporanea, FORME, realtà che investe sulla ricerca e la valorizzazione di nuovi linguaggi espressivi con particolare attenzione verso la promozione di artisti emergenti e MASC, collettivo composto da nove giovanissimi aspiranti artisti e teorici che indagano lo spazio pubblico e le pratiche collaborative mediante progetti d’arte sociale.
Attraverso l’organizzazione di residenze artistiche, mostre, incontri, workshop e laboratori didattici, Transpace intende ripensare i luoghi e le relazioni partendo dalla sperimentazione artistica contemporanea, mediante uno scambio legato all’intergenerazionalità e al multi-linguaggio.

Identità e Stereotipo: la mostra alle Ex Celle
Il primo evento organizzato dalle tre realtà si terrà mercoledì 1 e giovedì 2 Settembre 2021, alle ore 18, e avrà il carattere di un mini-festival in cui si alterneranno performance, visite guidate al quartiere e una mostra collettiva allestita nei suggestivi spazi delle Ex Celle Frigo (Piazza dei Macelli 4, Prato).

L’esposizione si apre con i lavori degli artisti visivi Andisheh Bagherzadeh e Irene Lupi, curati da Silvia Bellotti ed Erica Romano dell’Associazione Forme. La ricerca dei due artisti è volta a deterritorializzare la visione normativa dominante, mettendo in discussione le tradizionali nozioni di genere e identità personale, sociale e culturale, ancora troppo spesso legate ad uno sguardo androcentrico ed eurocentrico, in favore di un impianto dialogico che riconosca il valore positivo dell’alterità e della differenza.

Le stesse tematiche vengono riprese e analizzate all’interno dell’installazione ambientale del collettivo MASC, composto da Lavinia Nuti, Matilde Toni, Simone Cariota, Sofia Baldini, Alice Risaliti, Viola Pierozzi, Alexandros Lomis, Domenico Dell’Olio e Viola Trupo. L’indagine del collettivo pone l’accento sulle dinamiche sociali legate alla percezione dello stereotipo e trae origine dal confronto diretto con il pubblico, in particolare dalle riflessioni emerse durante la lettura degli oltre duecento questionari distribuiti a gennaio 2021 a persone di diverso genere, età e provenienza.
La collettiva si chiude con la restituzione del progetto Archivio di memoria | Quartiere Soccorso curato da Stefania Rinaldi di CUT | Circuito Urbano Temporaneo, una ricerca legata al tema dell’identità collettiva, in un’indagine condotta da artisti, fotografi, filmaker e sound designer volta ad individuare la connessione tra luogo pubblico proposto e spazio di comunità necessario. I volti degli abitanti, dei bambini e ragazzi delle scuole del quartiere, le opere dal carattere temporaneo e le suggestioni in forma di racconto che gli artisti hanno prodotto durante i soggiorni di residenza degli ultimi quattro anni diventano protagonisti dell’ archivio di memoria digitale fruibile e aperto alla visita. I contenuti selezionati sono del fotografo Simone Ridi, del videomakerAndrea Foligni e del sound designer Alessio Dufur.
La collettiva resterà aperta fino al 10 Settembre 2021, dal lunedì al venerdì, 15-24.

Nuovi format di co-creazione: [10×10] e GIF
In occasione delle serate di apertura dello spazio, Transpace presenterà gli altri due progetti che saranno realizzati nel biennio 2021 – 2022.
I giovanissimi componenti del collettivo MASC (Magazzino Arte Sociale Contemporanea), propongono [10×10] un format innovativo di condivisione tra giovani generazioni con incontri e dibattiti sul contemporaneo. Il tema scelto per il primo ciclo di incontri avrà come linea di indagine gli stereotipi legati alla percezione di sé in relazione ai luoghi e agli spazi della città. Ogni incontro avrà la forma di workshop, utilizzando gli strumenti della performance (danza,teatro), fotografia e video, sound art, arti visive, poesia come restituzione dei confronti e innesco per nuove riflessioni. Al termine degli incontri è previsto un evento finale con la realizzazione di una performace in forma di gioco ispirata al game sui ruoli e sugli stereotipi ideato da un gruppo di giovani artisti di L.A. We are not really stranger. Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming sui canali social dell’associazione CUT | Circuito Urbano Temporaneo, promotore dell’iniziativa. Il format è parte di “Officina delle voci. Atelier della creazione giovanile” del Comune di Prato con una rete di partner, vincitore del bando Fermenti in Comune, cofinanziato dalla presidenza del consiglio dei ministri, dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale.
Associazione Forme propone GIF – Giovani In Formazione, il progetto didattico di Transpace rivolto a studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Prato. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso formativo della durata di 40 ore totalmente gratuito che renderà i giovani parte attiva del processo creativo di un artista emergente.
I molteplici linguaggi dell’arte contemporanea saranno un punto di avvio per intraprendere un discorso sull’educazione allo sviluppo sostenibile: partendo dalla condivisione di riflessioni ed esperienze sulle tematiche al centro della ricerca proposta dal laboratorio, i giovani partecipanti e l’artista lavoreranno alla produzione di un’opera collettiva.

web: https://cutcircuitourbanotemporaneo.com/transpace/
Altre info: http://www.arte.it/calendario-arte/prato/mostra-transpace-il-nuovo-hub-dell-arte-contemporanea-79551

Cliccando Download accetto di essere inserito nella newsletter di Giovani e comunità locali.

You have Successfully Subscribed!

Cliccando Download accetto di essere inserito nella newsletter di Giovani e comunità locali.

You have Successfully Subscribed!

Cliccando Download accetto di essere inserito nella newsletter di Giovani e comunità locali.

You have Successfully Subscribed!

Cliccando Download accetto di essere inserito nella newsletter di Giovani e comunità locali.

You have Successfully Subscribed!

Cliccando Download accetto di essere inserito nella newsletter di Giovani e comunità locali.

You have Successfully Subscribed!

 

Cliccando Download accetto di essere inserito nella newsletter di Giovani e comunità locali.

You have Successfully Subscribed!